Lo Studio

Lo Studio Sais & Comoglio, attraverso la stretta collaborazione dei suoi Professionisti, ha sviluppato una capillare assistenza del proprio Cliente a 360 gradi sui campi della consulenza contabile, fiscale, tributaria, legale e del lavoro.

Nasce dall'esperienza ultra decennale della Rag. Sais nel campo fiscale, dell'Avvocato Amodeo nel campo legale/civile e del Dottor Baragioli nel campo del lavoro che, per incontrare le nuove necessità della clientela, hanno unificato le competenze riunendole in un'unica struttura.

Ha bisogno di scriverci?

Utilizzi il form che trova qui
Invii un fax al numero 0321 339419

Ha bisogno di telefonarci?

Chiami il numero 0321 621503

Le Nostre Circolari

Cigo per eventi oggettivamente non evitabili: ulteriori precisazioni Inps

L’Inps, con messaggio n. 4824 del 29 novembre 2016, ha fornito ulteriori precisazioni in merito alla nuova disciplina relativa ai termini di presentazione delle domande di Cigo per eventi oggettivamente non evitabili, chiarendo che la nuova disciplina consente alle aziende di presentare un’unica domanda per tutti gli eventi meteo che si verificano nel corso del mese


Continua a Leggere

Cruscotto infortuni: i datori devono informare gli Rls

L’Inps, con messaggio n. 4824 del 29 novembre 2016, ha fornito ulteriori precisazioni in merito alla nuova disciplina relativa ai termini di presentazione delle domande di Cigo per eventi oggettivamente non evitabili, chiarendo che la nuova disciplina consente alle aziende di presentare un’unica domanda per tutti gli eventi meteo


Continua a Leggere

Cigo per eventi non evitabili: primi chiarimenti Inps

L’Inps, con messaggio n. 4752 del 23 novembre 2016, in attesa dell’adozione della circolare attuativa, offre le prime indicazioni relativamente al termine di presentazione per le domande di Cigo concernenti gli eventi oggettivamente non evitabili, come modificato dal D.Lgs. 185/2016 (c.d. correttivo al Jobs Act).


Continua a Leggere

Fiscal Focus - News 24

È in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale il decreto 15 marzo 2019, recante Determinazione del reddito derivante dallallevamento di animali per il biennio 2018 2019, emanato dal Ministero dellEconomia e delle Finanze (Mef), di concerto con il Ministero delle politiche agricole, (segue)

Lo scorso 22 marzo il presidente dellOrganismo degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi (O.A.M.), prof. Antonio Catricalà, e il Capo di Stato Maggiore del Comando generale della Guardia di Finanza, Gen. D. Umberto Sirico, hanno sottoscritto un protocollo dintesa volto a (segue)

Per effetto di Quota 100, nel 2019 un giovane su tre pensionati farà ingresso nel mondo del lavoro (circa 116 mila ragazzi under 30) in virtù di 314 mila richiedenti accesso al prepensionamento. Ipotizzando tassi differenziati per fondo previdenziale, infatti, si stima una percentuale di turnover (segue)

Recepita la Direttiva Ue 2015/2426

E stato pubblicato il decreto legislativo che recepisce la Direttiva Ue 2015/2436 e introduce nuovi strumenti per rafforzare la crescita e la competitività delle imprese attraverso il miglioramento di tutto il sistema di registrazione dei marchi. Le principali novità riguardano il superamento (segue)

Come reso noto da Unioncamere e InfoCamere, a sei anni dalla creazione della sezione speciale del Registro Imprese riservata alle startup innovative, le imprese degli innovatori italiani raggiungono, per la prima volta, le cinque cifre. Sono, infatti, 10.027, per lesattezza, le società (segue)

Fiscal Focus - Primo Piano

con gli Esperti di Fiscal Focus

ATTENZIONE! Acquistando 3 LIVE avrai la possibilità di: - Inviare i tuoi quesiti e ricevere risposta durante le Dirette - Maturare 7 crediti formativi - Ricevere in anteprima le slide e le Relazioni dei nostri Esperti - Ricevere lo Speciale Tutto Quesiti Cosa aspetti? Invia invia le tue domande (segue)

Fiscal News n. 55 - 2019

Le fatture datate 2018, e relative a tale anno, possono essere state ricevute e contabilizzate nel medesimo anno, oppure ricevute nel medesimo anno e dimenticate in sede di registrazione - e quindi inserite entro il termine di presentazione della dichiarazione IVA 30 aprile 2019 in un apposito (segue)

La legge di Bilancio 2019 ha notevolmente ampliato la platea dei soggetti che potranno beneficiare del nuovo regime forfettario grazie allinnalzamento della soglia dei ricavi, leliminazione dei vincoli legati allimporto dei beni strumentali o alla presenza di lavoratori dipendenti. Infatti, a (segue)

Mi manda Rai Tre - Interviene il dott. Antonio Gigliotti

(segue)

Fiscal Focus - Editoriali

La legge di Bilancio 2019 ha notevolmente ampliato la platea dei soggetti che potranno beneficiare del nuovo regime forfettario grazie allinnalzamento della soglia dei ricavi, leliminazione dei vincoli legati allimporto dei beni strumentali o alla presenza di lavoratori dipendenti. Infatti, a (segue)

Allindomani dellapprovazione della Legge di Bilancio 2019 e dopo la pace fiscale torna a parlarsi di semplificazioni, ma se la cancellazione di alcuni adempimenti non sarà effettiva, entro breve tempo potrebbe riaprirsi una nuova stagione delle sanatorie. In base allattuale sistema (segue)

Si riapre la partita delle semplificazioni fiscali e riprende il cammino verso la Camera il disegno di legge n. 1074, presentato durante lo scorso mese di agosto. Uno degli adempimenti che dovrebbe essere abrogato sulla base dellarticolo 1 della proposta di legge originaria riguarda le (segue)

In alcuni casi il limite si applica anche a seguito dellavvenuta interruzione del rapporto da più di due anni

In alcuni casi i contribuenti che effettuano prestazioni nei confronti dellex datore di lavoro potrebbero rimanere fuori dal regime forfetario anche se sono decorsi più di due anni dallinterruzione del rapporto con lex datore di lavoro. Tale situazione è conseguente alla circostanza che la (segue)

La Legge di Stabilità 2019, come sappiamo, ha ampliato notevolmente il novero dei contribuenti che possono rientrare allinterno del regime forfettario. Infatti, oltre ad incrementare le soglie di ricavi/compensi allinterno delle quali è possibile la permanenza nel regime agevolato (si ricorda pari (segue)

Studio Sais & Comoglio Corte dei calderai, 1 28100 Novara Tel: 0321 621503 Fax: 0321 339419